100% Made in Italy

Bandiera Madonna dell'Arco

La bandiera della Madonna dell'Arco

Live Chat

Scrivici
bandiera Madonna dell'Arco

Bandiera Madonna dell'Arco in vendita

Bandiera della Madonna dell'Arco. L'edificio ad essa dedicato è sito nel comune vesuviano di Sant'Anastasia. Ogni Lunedì dell'Angelo il luogo diventa meta di pellegrinaggio dei fujenti (o battenti), che accorrono da tutta la Campania.

 

Leggi di più
bandiera Madonna dell'Arco

Materiale:

Poliestere Nautico Ideale per Esterno

Stamina di poliestere per interno ed esterno

Dimensione:

Quantità:

Prezzo: (Iva Inclusa)

Vedi tabella dei formati disponibili

Dettaglio delle nostre finiture

Bandiere in Poliestere Nautico

Formato bandiera

Prezzo cda

20x30 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

15,00 €

(Iva Inclusa)

30x45 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

20,00 €

(Iva Inclusa)

70x100 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

28,00 €

(Iva Inclusa)

100x150 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

38,00 €

(Iva Inclusa)

150x225 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

60,00 €

(Iva Inclusa)

200x300 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

130,00 €

(Iva Inclusa)

300x450 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

270,00 €

(Iva Inclusa)

400x600 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

488,00 €

(Iva Inclusa)

Bandiere in Stamina di poliestere

Formato bandiera

Prezzo cda

20x30 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

34,00 €

(Iva Inclusa)

30x45 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

46,00 €

(Iva Inclusa)

70x100 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

63,00 €

(Iva Inclusa)

100x150 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

87,00 €

(Iva Inclusa)

150x225 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

184,00 €

(Iva Inclusa)

Chi ha comprato la Bandiera Madonna dell'Arco ha mostrato interesse anche per:

Vendita bandiera Madonna dell'Arco

Il Santuario omonimo e il culto popolare tributatole fa parte dei tre maggiori poli della devozione mariana in Campania: Madonna del Rosario di Pompei, Madonna di Montevergine e Madonna dell’Arco.

 

Nel XV secolo al posto dell'attuale santuario sorgeva una cappella votiva, che rappresentava la Madonna col Bambin Gesù. La Vergine è detta "Madonna dell'Arco", perchè la cappella si trovava in un antico acquedotto romano. 

Secondo la tradizione, un lunedì di Pasqua (1450) un giovane, adirato per la sconfitta subita al gioco della pallamaglio, bestemmiò e scagliò una boccia contro l'immagine sacra della Madonna: l'effigie iniziò a sanguinare dalla guancia sinistra. 

La notizia arrivò fino al conte di Sarno, Raimondo Orsini, gran giustiziere del Regno di Napoli, che imbastì un processo contro il bestemmiatore, condannandolo a morte. Il giovane fu impiccato al tiglio vicino alla cappella.

Il lunedì di Pasqua del 1589, durante la festa della Madonna dell'Arco, si recarono sul posto Aurelia Del Prete con il marito, Marco Cennamo. Quest'ultimo voleva offrire un voto, essendo guarito da una grave malattia agli occhi. La donna aveva con sé un porcellino che, nella calca, le scappò: non riuscendo a riprenderlo, bestemmiando, calpestò in uno scatto d'ira il voto del marito, raffigurante la Madonna. 

L'anno seguente fu colpita da una grave malattia. L'accaduto divenne ben presto famoso e la fama della Madonna dell'Arco si diffuse anche al di fuori dei confini del Regno di Napoli.

Il 25 marzo 1675 invece l'immagine della Madonna fu vista splendere circondata di stelle: tra i testimoni ci furono anche il viceré di Napoli, Antonio Alvarez, e il cardinale Pier Francesco Orsini, futuro papa Benedetto XIII.