100% Made in Italy

Bandiera del Salento

bandiera salentina

Live Chat

Scrivici

Bandiera del Salento in vendita

La bandiera del Salento. La subregione è anche nota come penisola salentina ed è parte della Puglia meridionale, tra il mar Ionio a ovest e il mar Adriatico a est. Il salento è praticamente il tacco dello stivale italiano.

 

Il vessillo è costituito da una bandiera rossa, sovrastata da due fasce azzurre che rappresentano il mare Ionio e il mare Adriatico. Al centro del vessillo appare un sole stilizzato a 8 punte. Questa tipologia di sole è stata ritrovata su diverse monete negli scavi archeologici dell'area (es: Luceria, oggi Daunia, monete del 211 a.C.). 

 

Leggi di più
bandiera Salento

Materiale:

Poliestere Nautico Ideale per Esterno

Stamina di poliestere per interno ed esterno

Dimensione:

Quantità:

Prezzo: (Iva Inclusa)

Vedi tabella dei formati disponibili

Dettaglio delle nostre finiture

Bandiere in Poliestere Nautico

Formato bandiera

Prezzo cda

20x30 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

15,00 €

(Iva Inclusa)

30x45 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

20,00 €

(Iva Inclusa)

70x100 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

25,00 €

(Iva Inclusa)

100x150 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

38,00 €

(Iva Inclusa)

150x225 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

60,00 €

(Iva Inclusa)

200x300 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

130,00 €

(Iva Inclusa)

300x450 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

270,00 €

(Iva Inclusa)

400x600 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

488,00 €

(Iva Inclusa)

Bandiere in Stamina di poliestere

Formato bandiera

Prezzo cda

20x30 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

34,00 €

(Iva Inclusa)

30x45 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

46,00 €

(Iva Inclusa)

70x100 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

63,00 €

(Iva Inclusa)

100x150 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

87,00 €

(Iva Inclusa)

Chi ha comprato la Bandiera del Salento ha mostrato interesse anche per:

Vendita bandiera del Salento

Il sole noto poi come Vergina Sun perchè ritrovato a Larnax, inciso su uno scrigno, posto nelle tombe di Alessandro Magno, il re dell'antico regno macedone. 

 

Le prime rappresentazioni di questo simbolo risalgono almeno al VI secolo aC, con gli opliti raffigurati come simboli a sciabola a 16 punte e otto punte sui loro scudi e armature. Tali simboli appaiono sia sulle monete dell'isola che delle colonie a partire dal V secolo aC.

 

Il simbolo, secondo alcuni, rappresentava il dio del sole (Helios), divinità protettrice della dinastia Argeade.

 

Gli abitanti del Salento si distinguono soprattutto per caratteristiche glottologiche rispetto al resto della Puglia. Il Salento ha fatto parte per molti secoli dell'antica circoscrizione denominata Terra d'Otranto.

 

Il toponimo ha invece origini incerte. Secondo alcuni deriverebbe dal nome del Re Sale, un mitico re dei Messapi, una popolazione illirica (greca) che si stabilì lungo le coste pugliesi attorno al VIII sec. a.C.. Il nipote del Re Sale poi, il re messapico Malennio avrebbe poi fondato diverse città tra cui Lyppiae (l'attuale Lecce). Altri studi suppongono che il nome derivi da "salum", inteso come "terra circondata dal mare. Altri ancora, sostengono che il toponimo deriverebbe dal nome dei coloni cretesi che qui si stabilirono, chiamati "Salenti", perchè provenienti dalla città di Salenzia. Infine il nome potrebbe derivare dall'alleanza stabilita "in salo", ovvero in mare, tra Cretesi, Illiri e Locresi.