100% Made in Italy

Bandiera Rodano-Alpi

Vendita bandiera del Rodano Alpi

Live Chat

Scrivici
bandiera Rodano-Alpi

Bandiera Rodano-Alpi in vendita

Rodano-Alpi, bandiera storica regionale della Francia, oggi riconosciuta come Alvernia-Rodano-Alpi. La bandiera  è divisa in 2 parti uguali con un capo d'azzurro, caricati sopra 5 gigli d'oro di Francia, sotto il capo a sinistra è presente un Delfino dei Viennois su un campo giallo, invece a destra si presenta un leone d'argento in funzione parlante su un campo rosso. 

Leggi di più
Bandiera Rodano Alpi

Materiale:

Poliestere Nautico Ideale per Esterno

Poliestere Leggero Ideale per Interno

Stamina di poliestere per interno ed esterno

Dimensione:

Quantità:

Prezzo: (Iva Inclusa)

Vedi tabella dei formati disponibili

Dettaglio delle nostre finiture

Bandiere in Poliestere Nautico

Formato bandiera

Prezzo cda

20x30 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

15,00 €

(Iva Inclusa)

30x45 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

20,00 €

(Iva Inclusa)

70x100 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

28,00 €

(Iva Inclusa)

100x150 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

48,00 €

(Iva Inclusa)

150x225 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

60,00 €

(Iva Inclusa)

200x300 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

130,00 €

(Iva Inclusa)

300x450 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

270,00 €

(Iva Inclusa)

400x600 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

488,00 €

(Iva Inclusa)

Bandiere in Stamina di poliestere

Formato bandiera

Prezzo cda

20x30 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

34,00 €

(Iva Inclusa)

30x45 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

46,00 €

(Iva Inclusa)

70x100 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

63,00 €

(Iva Inclusa)

100x150 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

87,00 €

(Iva Inclusa)

150x225 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

184,00 €

(Iva Inclusa)

Bandiere in Poliestere Leggero

Formato bandiera

Prezzo cda

91x140 cm

Poliestere Leggero

Prezzo cda:

11,00 €

(Iva Inclusa)

Chi ha comprato la Bandiera Rodano-Alpi ha mostrato interesse anche per:

Kit Pennone e Base Kit Pennone e Base

Kit Pennone e Base

Comprende base, asta 300 cm e bandiera 100x150 cm

Base Sottoruota Base Sottoruota

Base Sottoruota

Accessorio in metallo per ruota

Base da tavolo triangolare Base da tavolo triangolare

Base da tavolo triangolare

basetta in ferro cromato

Vendita bandiera Rodano-Alpi

Una bandiera storica di una regione francese, era la seconda regione con la superficie più grande e il suo capoluogo era Lione. Le città principali oltre a Lione erano: Grenoble, Saint-Etienne, Bourg-en-Bresse, Privas, Chambery, Annecy e Valance. Nella bandiera di Rodano-Alpi è presente un capo d'azzurro, caricati sopra 5 gigli d'oro di Francia, il capo d'azzurro è un riferimento ai re di Francia viene dato alle città più  fedeli alla corona come Lione, Angers, Tours, Poitiers, Fréjus, Le Havre, Laon, queste città vengono chiamate anche i Capi di Francia oppure Scaglioni di Francia. Il Giglio d'oro ha un riferimento a Luigi IX di Francia conosciuto anche come il santo, Luigi era anche un re di  Francia dal 1266 fino alla sua morte, diventa santo nel 1297 tramite il papa Bonifaccio VIII. Il giglio d'oro era un simbolo di monarchia in araldica, in origine il giglio apparteneva ad una casata molto importante della Francia i Capetingi, si dice che sia il casato più antico d'Europa ci sono presenze di questo casato dal VII secolo.  Il Leone d'Argento rappresenta un'arma parlante in araldica e anche coraggio , forza e nobiltà i primi ad usarlo nelle armi furono i Franchi più precisamente i Merovingi e i Carolingi, dove poi in futuro hanno preferito usare il giglio. I delfini di Viennos sono signori di una regione storica chiamata Delfinato, dove il centro era Vienne. Nel 1030 l'arcivescovo di Vienne divise la contea d'abon in due parti la parte nord era chiamata la contea  di Maurienne la futura Savoia, data poi a Umberto Bianco Mano e la contea del sud affidata al signore d'Albon, suo figlio Ghigo IV veniva chiamato Delfino e successivamente il nipote Ghigo V cambio il soprannome nel titolo Delfino del Viennos, da allora le loro terre vengono chiamate Delfinato