100% Made in Italy

Bandiera Ducato di Mantova

Vendita bandiera del Ducato di Mantova

Live Chat

Scrivici
bandiera Ducato di Mantova

Bandiera Ducato di Mantova in vendita

Il ducato di Mantova fu uno stato preunitario italiano creato dal Marchesato di Mantova. Il ducato esistette dal 1530 al 1797.

 

La bandiera raffigura parzialmente lo stemma dei Gonzaga, è d'argento, con croce patente di colore rosso e con quattro aquile di colore nero dal volo abbassato (imbeccate e membrate di rosso).

 

Dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente, Mantova fu invasa da Bizantini, Longobardi e Franchi. Nell'XI secolo divenne proprietà di Bonifacio di Canossa, marchese di Toscana. 

Leggi di più
Bandiera Ducato di Mantova

Materiale:

Poliestere Nautico Ideale per Esterno

Poliestere Leggero Ideale per Interno

Stamina di poliestere per interno ed esterno

Dimensione:

Quantità:

Prezzo: (Iva Inclusa)

Vedi tabella dei formati disponibili

Dettaglio delle nostre finiture

Bandiere in Poliestere Nautico

Formato bandiera

Prezzo cda

20x30 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

15,00 €

(Iva Inclusa)

30x45 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

20,00 €

(Iva Inclusa)

70x100 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

28,00 €

(Iva Inclusa)

100x150 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

42,00 €

(Iva Inclusa)

150x225 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

60,00 €

(Iva Inclusa)

200x300 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

130,00 €

(Iva Inclusa)

300x450 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

270,00 €

(Iva Inclusa)

400x600 cm

Poliestere Nautico

Prezzo cda:

488,00 €

(Iva Inclusa)

Bandiere in Stamina di poliestere

Formato bandiera

Prezzo cda

20x30 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

34,00 €

(Iva Inclusa)

30x45 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

46,00 €

(Iva Inclusa)

70x100 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

63,00 €

(Iva Inclusa)

100x150 cm

Stamina di poliestere

Prezzo cda:

87,00 €

(Iva Inclusa)

Bandiere in Poliestere Leggero

Formato bandiera

Prezzo cda

91x140 cm

Poliestere Leggero

Prezzo cda:

15,00 €

(Iva Inclusa)

Chi ha comprato la Bandiera Ducato di Mantova ha mostrato interesse anche per:

Vendita bandiera Ducato di Mantova

L'ultimo sovrano della famiglia fu la contessa Matilde di Canossa. Dopo la SUA morte, Mantova divenne un COMUNE libero e si difese strenuamente dal Sacro Romano Impero nel 12° e 13° secolo.

 

Il 16 agosto 1328, l'ultimo Bonacolsi, Rinaldo, fu rovesciato da una rivolta sostenuta dalla casata dei Gonzaga, una famiglia di funzionari. I Gonzaga costruirono nuove mura con cinque porte e ristrutturarono l'architettura della città nel XIV secolo, ma la situazione politica della città non si stabilì finché Ludovico II non eliminò i suoi parenti, prendendo il potere per se stesso nel 1370.

Con un pagamento di 120.000 fiorini d'oro nel 1433, Gianfrancesco fu nominato marchese di Mantova dall'imperatore Sigismondo, sposando poi la nipote Barbara di Brandeburgo. Nel 1459 papa Pio II tenne una dieta a Mantova per proclamare una crociata contro i turchi.

Il primo duca di Mantova fu Federico II, che acquisì il titolo da Carlo V, imperatore del Sacro Romano Impero nel 1530. 

 

L'anno seguente, la famiglia acquisì il Marchesato di Monferrato attraverso il matrimonio. Federico incaricò Giulio Romano di costruire il famoso Palazzo Te, nella periferia della città, e migliorò profondamente i beni urbanistici della città.

Nel 1624, Ferdinando Gonzaga trasferì la sede ducale in una nuova residenza, la Villa della Favorita, progettata dall'architetto Nicolò Sebregondi.

Nel 1627, la linea diretta della famiglia Gonzaga finì con il debole Vincenzo II. La città lentamente declinò sotto i nuovi governanti. Scoppiò quindi la guerra di successione mantovana, e nel 1630 un esercito imperiale di 36.000 mercenari lanzichenecchi assediarono Mantova, portando la peste. Mantova non si è mai ripresa da questo disastro.

Fu quindi la volta del Duca Ferdinando Carlo, un sovrano inetto il cui unico scopo era tenere feste e rappresentazioni teatrali, egli si alleò con la Francia nella guerra di successione spagnola. 

 

Dopo la sconfitta di quest'ultimo, fu dichiarato deposto dall'Imperatore Giuseppe I e trovò rifugio a Venezia, portando con sé un migliaio di opere d'arte. Alla sua morte, nel 1708 la sua famiglia perse Mantova per sempre a favore degli Asburgo d'Austria. 

I territori del Monferrato furono ceduti al Duca di Savoia e l'imperatore risarcì il duca di Lorena, erede in linea femminile dei Gonzaga, per la perdita del Monferrato cedendogli il ducato di Teschen.

Mantova fu brevemente unita al ducato di Milano con un editto dell'imperatore Giuseppe II il 26 settembre 1786, ma successivamente restaurata nell'amministrazione separata dall'imperatore Leopoldo II il 24 gennaio 1791. 

Mantova fu assediata dall'esercito francese di Napoleone nel 1796, prima di cadere in 1797. Con il Trattato di Campo Formio, Mantova fu annessa alla Repubblica Cisalpina diventando il Dipartimento del Mincio.